Le ricerche con caratteri jolly non sono più supportate

Aggiornamento del 30 ottobre 2012:Abbiamo ascoltato le vostre preoccupazioni su questo argomento ed abbiamo lavorato con i vari dipartimenti per trovare una tempistica meno pressante per gli affiliati che che dovranno rivedere la propria integrazione di eBay in seguito all’interruzione del supporto per le ricerche con caratteri jolly. Siamo stati, infatti, in grado di spostare la data dell’interruzione fino al 5 novembre. La scadenza del 5 novembre riguarda: Stati Uniti, Regno Unito, Australia, Italia, Francia e Canada. Cambiamenti nel resto d'Europa, fatta eccezione per la Germania, saranno effettuati a metà novembre. In Germania, invece, le modifiche saranno apportate a gennaio del 2013.

Ci auguriamo che questo darà agli affiliati interessati più tempo per aggiornare le loro integrazioni e ridurre al minimo gli impatti negativi sul business. Inoltre, stiamo lavorando con il nostro ufficio tecnico su una raccolta completa di FAQ che speriamo di avere a disposizione nei prossimi giorni.

-----------------------------------------------------------------------------

Abbiamo ricevuto domande da alcuni di voi sull'uso dei caratteri jolly nelle ricerche in strumenti come Finding API e Feed RSS.

Questa funzionalità non sarà più supportata dopo il 29 ottobre 2012. La ricerca con caratteri jolly consente agli utenti di inserire un asterisco nelle parole chiave  per coprire diverse varianti della parola stessa. Ad esempio, una ricerca della parola chiave come "ip*" può restituire "ipod, ipods, ipad, ipads, ipadd" ecc. nei risultati della ricerca.

eBay non supporta più i caratteri jolly nelle ricerche perché le ricerche adesso prendono in considerazione automaticamente le variazioni ortografiche in modo che le ricerche siano più veloci ed efficienti.

Ci scusiamo per gli eventuali inconvenienti.

Purtroppo non possiamo modificare i tempi in cui avverranno tali cambiamenti, ma ci scusiamo per non averli comunicati prima. Stiamo cercando di capire come sia successo perché vogliamo migliorare la comunicazione con i nostri partner.

Ti ringraziamo per la cortese attenzione e  ci scusiamo di nuovo per gli eventuali inconvenienti.