social media

Twitta, ritwitta e Mi piace: guida pratica per promuovere il tuo sito Web su Facebook e Twitter

guida pratica per promuovere il tuo sito Web su Facebook e Twitter - CopyA meno che tu non abbia trascorso gli ultimi dieci anni su un'isola deserta, dove la tecnologia non è mai arrivata, probabilmente saprai che i social media hanno un ruolo chiave nella maggior parte dei piani commerciali di successo. I social media sono economici, facilmente accessibili e possono essere parte integrante di una comunicazione efficace con i clienti, della strategia di branding e dell'influenza esercitata dall'azienda, nonché delle vendite. Con una moltitudine di piattaforme social che fanno la loro comparsa praticamente ogni giorno, i social media non sono più un lusso per le aziende. Sono essenziali. Con 900 milioni di singoli visitatori al mese e al secondo posto tra i siti Web di maggiore successo al mondo, Facebook è il social network più importante. A poca distanza segue Twitter, all'undicesimo posto tra i siti di maggiore successo al mondo, con 290 milioni di singoli visitatori al mese, destinati ad aumentare. È inutile dire che non prendere in considerazione l'utilizzo di Twitter e Facebook per espandere la propria attività potrebbe comportare la rinuncia all'opportunità di connettersi con i clienti e influire su conversazioni importanti per il business.

Ecco alcune delle migliori strategie da tenere a mente quando si tratta di sfruttare al meglio i social media.

Attirare l'attenzione Il fine ultimo dell'utilizzo dei canali social è attirare visitatori verso il tuo sito Web. Tuttavia, per riuscirci, devi innanzitutto farti notare, quindi attirare l'attenzione dei potenziali clienti è fondamentale. Ovviamente, è importante individuare gli utenti a cui rivolgersi e prevedere iniziative mirate. Cosa cercano su Internet? Cosa vogliono sapere? Cosa li interessa? Porsi queste domande è un ottimo modo per scegliere i contenuti da condividere sui tuoi canali. Se, ad esempio, nel tuo sito Web si condividono suggerimenti su come ristrutturare casa da soli, potresti pubblicare un post dal titolo: "Tre semplici trucchi per cambiare il look della tua camera da letto!" e aggiungere un link al post del blog. È inoltre importante essere coerenti con l'impronta della propria azienda in tutte le comunicazioni social (ad esempio, non fingere di essere quello che non sei; la verità, prima o poi, verrà a galla).

Coinvolgere offrendo varietà Per coinvolgere gli utenti si possono organizzare concorsi a premi o fornire informazioni "esclusive" su prodotti e offerte. I concorsi possono assumere varie forme: in Facebook puoi offrire ai visitatori la possibilità di vincere riempiendo semplicemente degli spazi vuoti nei post o mettendo Mi piace e condividendo un post, mentre in Twitter puoi pubblicare post del tipo "ritwitta per vincere". In genere, i concorsi semplici e veloci sono quelli con il maggior numero di adesioni, ma, ovviamente, anche i premi in palio contano. Per aumentare la tua visibilità, puoi sempre evidenziare i contenuti in Facebook o Twitter con post promozionali. Questa forma di pubblicità ti permette di rivolgerti a uno specifico gruppo di persone sulla base di parametri demografici e interessi diversi.

È stato inoltre dimostrato che i post con contenuti visivi tendono a suscitare maggiore interesse. L'aggiunta di immagini e video pertinenti ai post stimola pertanto la curiosità. Anche la lunghezza è un aspetto da non sottovalutare: i post più brevi vengono letti più spesso dei post più lunghi. Twitter non consente di superare i 140 caratteri ma questo non significa che sia necessario utilizzarli tutti.

Essere sempre al corrente e puntuali Un'altra caratteristica saliente di Facebook e Twitter è la possibilità di pubblicare commenti e unirsi alle conversazioni su particolari iniziative del settore ed eventi mentre sono in corso. Per sapere chi sta parlando di cosa e partecipare alle conversazioni, è sufficiente fare una ricerca negli hashtag di Twitter per parole chiave. Anche Facebook ha aggiunto di recente una funzione di ricerca negli hashtag. In ogni caso, il punto è tenersi al corrente sugli eventi in corso a livello locale, nazionale e globale e cogliere l'occasione per utilizzare il proprio marchio durante le discussioni. Ad esempio, con un commento su Twitter rivolto a Pharrell Williams durante i Grammy Awards, Arby's ha colto nel segno ricevendo anche una risposta altrettanto spiritosa dal cantante. In breve, i social media offrono un luogo dove discutere di prodotti e servizi, senza rinunciare a un tocco di umorismo.

Ascoltare Uno dei principali errori commessi dalle aziende nella gestione dei propri canali social è considerarli come una bacheca dove riversare informazioni di cui desiderano parlare. Attirare l'attenzione a tutti i costi potrebbe rivelarsi controproducente. Sui social media, saper ascoltare è fondamentale. Tenendo sotto controllo le domande e i commenti pubblicati su Facebook e Twitter puoi offrire assistenza aggiuntiva ai clienti e utilizzare i canali come piattaforme di conversazione bidirezionali. Presta attenzione e rispondi sempre alle domande, anche con un semplice "Contatta l'assistenza clienti". Questa strategia darà i suoi frutti.

Perseverare Perseverare: è proprio questo uno dei principali problemi quando si gestiscono account di Facebook e Twitter. Potresti non ottenere subito risultati concreti, ma non devi demordere. Se hai contenuti pertinenti, è buona regola pubblicarli ogni giorno su Facebook e diverse volte al giorno su Twitter (oltre a seguire gli utenti che ti contattano). Per non restare mai senza parole, alcune aziende ritengono utile creare un calendario dei contenuti social per le settimane e i mesi a venire, in concomitanza con particolari eventi aziendali, lanci di prodotti, vacanze e altre iniziative importanti del settore. E per quanto la regolarità sia un aspetto cruciale, ricorda che la qualità è più importante della quantità.

Il segreto per una campagna di successo sui social media è provare diversi approcci per trovare quello più efficace per la tua attività, quindi sfruttarlo per creare una base di follower fedeli. E questo suggerimento merita un "Mi piace" da parte di tutti!

Aumenta il tuo pubblico con i social media

ImageI social media sono divenuti una parte inevitabile e sempre più importante della vita quotidiana delle persone e siti come Facebook, Twitter, Pinterest e Instagram si sono inseriti nel tessuto stesso della società. Prima di parlare di come ottimizzare l'esperienza dei social network, può essere utile dare uno sguardo alle dimensioni di questo fenomeno nel contesto:

  • Facebook ha quasi 1 miliardo di utenti (200 milioni dei quali esclusivamente tramite dispositivi mobili).*
  • Negli Stati Uniti, YouTube è guardato quotidianamente da più persone della TV tradizionale.*
  • Su Instagram sono state caricate più di 16 miliardi di foto. ^
  • Più del 69% dell'utenza di Pinterest è femminile. ^

Questi numeri sono impressionanti, ma come possono i social media aiutare gli affiliati a generare nuovi flussi di profitto attraendo al tempo stesso nuovi utenti? Abbiamo stilato una lista di trucchi e suggerimenti per aiutarti a iniziare. Dalla modifica della convalida del dominio nello scorso febbraio, eBay ha visto molti affiliati scegliere l'integrazione con i social media con risultati eccellenti. Osservando i successi degli affiliati abbiamo ricavato i seguenti suggerimenti per migliorare la tua presenza sui social network.

  • Non vendere ai tuoi fan e follower: questo suggerimento apparentemente strano è dovuto al fatto che uno dei principali problemi per gli inserzionisti che si apprestano a vivere un'esperienza di vendita sui social network è che non hanno mai utilizzato le loro pagine per commercializzare prodotti. Non sconvolgere il tuo pubblico lanciandogli troppe sfide.

Detto questo, la chiave per un inizio efficace della tua attività sui social network è mostrare contenuti insoliti o rilevanti che coinvolgeranno i tuoi utenti e follower e li spingeranno a condividerli o discuterne. Hai una pagina dedicata alle chitarre? Utilizza eBay per mostrare qualcosa di unico come questa Rara chitarra acustica Martin del 1920. Con un incredibile tag di prezzo Compralo Subito di 38,999 dollari, anche se non riuscirai a venderla, sicuramente riuscirai a far discutere le persone e le spingerai a condividere e a cliccare su eBay, quindi a tornare da te per del contenuto più specifico.

  • Sfrutta la potenza delle immagini: Pinterest è uno degli astri più luminosi del mondo dei social media: il 25 per cento delle 100 società Fortune Global ha un account Pinterest. Utilizza Pinterest per coinvolgere i tuoi utenti con foto interessanti che contengono un link a eBay. Se sai scegliere, saranno i tuoi seguaci a condividerle con il resto della loro rete della community online.
  •  Su eBay puoi trovare di tutto: verticali e prodotti di nicchia funzionano molto bene sui social media. Configurando pagine che rendono il meglio per alcuni dei verticali meno popolari su eBay, puoi creare un seguito di utenti solidi e fedeli che commenteranno, condivideranno e discuteranno attivamente del contenuto.
  •  Campagne, campagne, campagne: è estremamente importante creare una nuova campagna per ogni presenza su social in cui includi eBay. Con i nuovi prezzi, ciò è particolarmente importante perché ti aiuterà ad analizzare la tua attività nel report Download transazioni permettendoti di scoprire quali annunci funzionano meglio, quanti nuovi utenti attirano e altro ancora.

Inserire annunci  sui social network è un gioco di equilibrio tra generare reddito e salvaguardare la felicità dei tuoi seguaci. Speriamo che questi suggerimenti ti saranno utili per iniziare a formulare il tuo piano d'azione. *

http://socialmediatoday.com/docmarkting/1818611/five-surprising-social-media-statistics-2013 ^ http://www.jeffbullas.com/2013/10/25/46-amazing-social-media-facts-in-2013/

Utilizzare al meglio le nuove regole sulla convalida del dominio

Strategy_IdeasLa rimozione della convalida del dominio è una delle modifiche più interessanti apportate alle regole del nostro programma di affiliazione nel 2013.  In precedenza, per garantire una rete di qualità eccellente, si richiedeva che gli affiliati possedessero il dominio nel quale inserivano un link di rilevamento ePN. Purtroppo questa regola ha avuto conseguenze impreviste, che hanno impedito agli inserzionisti di promuovere eBay con metodi che potevano al momento essere considerati "emergenti", ma che ora fanno parte della vita di tutti i giorni.  Ecco alcuni metodi per promuovere eBay che forse non hai preso in considerazione in passato:

  • Molti affiliati hanno promosso eBay tramite i social media, ma finora i link pubblicati su siti come Facebook e Twitter dovevano passare per la pagina dell’affiliatio prima che un utente potesse effettivamente cliccare su un link di rilevamento eBay. La sostituzione dei tuoi link con quelli ePN dovrebbe garantire che un maggior numero di utenti raggiungano eBay, generando cosí maggiori guadagni per te.  Al momento, sono stati approvati solo tre servizi di abbreviazione URL: Bitly, Twitter e Google. Se usi altri servizi di abbreviazione degli URL, il traffico sarà invalidato. 
  • Alcuni grandi affiliati usano server pubblicitari di terzi per vari motivi, ad esempio per utilizzare meglio le impressioni e non dover dedicare un inventario specifico del sito a un singolo inserzionista come eBay. A causa della recente modifica della regola, tuttavia, i nostri partner possono ora usare tali servizi e includere i link e i banner di eBay nell'inventario del sito, operazione non consentita in passato. 
  • Tuttavia, l'aspetto forse più interessante è che i partner che usano piattaforme blog (Wordpress, Blogger, Tumblr, TypePad e così via) possono ora promuovere eBay.  Non tutti gli affiliati possono o vogliono possedere un dominio e/o scrivere codici. Questa modifica consente quindi ai partner che creano contenuti tramite siti di terzi di monetizzare con facilità i propri sforzi.

eBay Partner Network vuole incoraggiarti a promuovere i tuoi link in questi canali. Ti preghiamo però di ricordare che le regole sulla pubblicazione di contenuti variano in base ai siti Web e che devi conformarti a quanto previsto da Termini e Condizioni del programma e dal Codice di Condotta.

Cosa è cambiato con la modifica sulla convalida dei domini

FacebookLike Oggi abbiamo rimosso ufficialmente il requisito della convalida dei tuoi domini su eBay Partner Network. Probabilmente ricordi che il mese scorso abbiamo fatto un annuncio iniziale riguardo a questa modifica, ricevendo domande da parte dei nostri affiliati, come ad esempio: è disponibile un elenco di siti di terze parti specifici che siamo autorizzati a usare? È possibile usare i social media?

Ottime domande.

A partire da oggi, lanceremo una sorta di versione pilota che consentirà agli affiliati di promuovere eBay su qualsiasi sito in modo compatibile con lo spirito del nostro Codice di condotta. In particolare, desideriamo richiamare l'attenzione sulle seguenti sezioni:

Termini e condizioni di terze parti.  L'Utente è responsabile del rispetto di tutti i termini e le condizioni di utilizzo applicabili a siti di terze parti nei quali intenda pubblicare link o contenuti promozionali.

Riserva di diritti.   eBay Partner Network si riserva il diritto di filtrare il traffico ritenuto non conforme a qualsiasi termine sopra riportato e/o rifiutarsi di corrispondere compensi per tale traffico.

Ciò vuol dire che siti come Facebook, Twitter e Tumblr sono tutte piattaforme accettabili per la promozione di eBay.

Cosa intendiamo con "spirito" nel paragrafo precedente? Promuovere eBay sulla tua bacheca personale di Facebook è un comportamento che rientra nello spirito del nostro Codice, mentre riempire le bacheche Facebook dei tuoi amici con link di eBay non lo è. Inoltre, anche i siti Web con contenuti per adulti e giochi d'azzardo non sono contemplati dal nostro accordo. In breve, ti chiediamo di riflettere in termini etici e di tenere sempre presente il marchio di eBay quando decidi dove posizionare un contenuto promozionale.

Da parte nostra, ciò comporta un controllo attento della qualità del network. Il nostro team monitorerà da vicino il traffico e il posizionamento per accertarsi che i nostri partner continuino a inviare traffico di qualità a eBay. Se dovessi avere dubbi in merito alla qualità del tuo traffico non esitare a contattarci.

Infine, i servizi di abbreviazione di URL sono divenuti parte integrante del social networking e desideriamo che tu sia in grado di utilizzarli. A partire dal 20 febbraio sarai autorizzato ad usare esclusivamente i seguenti tre strumenti comuni per abbreviare gli URL: Twitter, Google e Bitly.

Speriamo che questa modifica sia apprezzata. Come già menzionato in precedenza, quest'anno intendiamo conquistare i tuoi V.O.T.E.S. e crediamo che questa novità possa facilitare il conseguimento di questo obiettivo. Ti ringraziamo in anticipo per il tuo contributo al successo e alla sostenibilità a lungo termine di questa versione pilota.

Siamo consapevoli che questo post contiene una grande quantità di informazioni da assimilare. Condividi qualsiasi commento o inviaci qualsiasi domanda nella sezione dei commenti riportata di seguito e faremo del nostro meglio per fornirti una risposta.

Che cosa possono imparare gli affiliati ePN dal progetto pilota di eBay sulle vendite tramite social media?

Dall'inizio del 2012 eBay collabora con un gruppo di 8 venditori per aiutarli a sviluppare la propria attività e ad incrementare le vendite mediante i social media. Dal blog eBay Ink:

Abbiamo portato i venditori a San Jose, passando un'intera giornata a delineare la loro strategia ed ottenendo il loro impegno a lavorare per almeno 30 minuti al giorno sulla propria strategia sui social media. Alcune delle nostre idee iniziali si sono rivelate grandiose, altre buone ed altre ancora poco convincenti. Abbiamo appreso che stabilire delle relazioni consente di fare pubblicità attraverso una sorta di passaparola online. Abbiamo inoltre scoperto che concentrarsi sulla marca di un prodotto è un metodo molto più efficace per far conoscere il prodotto ed il venditore rispetto alle inserzioni spam. Abbiamo capito anche che i venditori devono essere autentici, un interesse simulato è facilmente individuabile. Infine, è risultato evidente che c'è molto lavoro da fare per fornire materiale informativo appropriato ai nostri venditori.

-Andrew Chase

Si tratta, naturalmente, di un piccolo programma pilota e non possiamo prevedere i risultati che si potrebbero ottenere estendendolo a migliaia di venditori. Tuttavia, i dati iniziali e l'aumento dei ricavi sono segnali incoraggianti. Il programma mi ha convinto a tal punto che non riuscivo a smettere di pensare al modo in cui gli affiliati eBay potrebbero utilizzare alcune delle tattiche di base delineate per incrementare i ricavi delle proprie attività commerciali. Come utilizzare i social media per attirare un maggior numero di utenti sul vostro sito e far crescere l'interesse nel vostro marchio?

NOTA: ricordate che è contro il rispetto delle Condizioni di servizio indirizzare direttamente il traffico verso eBay da un account di qualsiasi social media. L'obiettivo al contrario è di migrare gli utenti dai canali dei social media verso il vostro sito Web e passare a eBay dal vostro dominio. Oltre a garantire il rispetto delle Condizioni del servizio, questo approccio aumenta anche le probabilità di creare un supporto duraturo per il vostro marchio.