strumenti

ePN TV presenta Matthias Klappenbach, Senior Product Manager

Matthias Questa settimana su ePN TV vi presentiamo Matthias Klappenbach, Senior Product Manager. Matthias lavora a eBay da cinque anni e mezzo ed ha iniziato come membro del team SEO in Germania. Si è trasferito negli Stati Uniti nel 2009 ed è entrato a far parte del team ePN nella seconda metà del 2012.

“Abbiamo un sacco di cose da fare quest'anno, ma la priorità maggiore è quella di semplificare gli strumenti a disposizione degli affiliati” afferma Matthias. “Sappiamo che alcuni strumenti non funzionano molto bene, quindi vogliamo semplificarli e renderli più efficienti."

Siamo molto felici di avere una persona come Matthias nel nostro team. Oltre a fare affidamento sul nostro team per migliorare ePN, Matthias legge spesso i commenti degli affiliati sul blog, sul forum e Twitter.

“Passo molto tempo tutte le settimane a leggere i commenti dei nostri affiliati, e li prendo molto sul serio. Credo che abbiamo a disposizione ottimi mezzi per interagire con gli affiliati, ma ciò nonostante stiamo pensando a come migliorare."

Lasciate pure qui sotto un messaggio di benvenuto per Matthias.

Nuove risorse creative disponibili dal 15 gennaio

eBay ha recentemente introdotto un nuovo logo e un approccio rinnovato all'esperienza globale dei nostri clienti. Sappiamo che molti di voi sono stati pazientemente in attesa di procurarsi le nuove risorse creative con il nostro nuovo logo. La distribuzione di tali risorse in rete è già iniziata e sono felice di annunciare che entro il 15 gennaio prevediamo che l'operazione sarà ultimata per le risorse creative di qualsiasi tipo e dimensione.

Le risorse creative più utilizzate verranno aggiornate automaticamente sul nostro sistema e visualizzate sulle tue pagine, senza alcuna azione da parte tua. Il nostro team ha osservato sistematicamente i banner esistenti e ha cercato di aggiornarli con nuove risorse creative equivalenti, in base alle linee guida correnti del marchio. Le vecchie risorse creative, che non siamo riusciti a replicare in modo significativo, saranno lasciate invariate e verrà richiesta un'azione da parte tua.

Il 15 gennaio dovresti verificare se la nuova risorsa creativa appare su tutte le pagine dei tuoi siti. In caso contrario, dovrai accedere al portale e selezionare la nuova risorsa creativa per tutte le pagine che contengono banner di eBay non aggiornati automaticamente con il nuovo logo.

Stiamo chiedendo agli inserzionisti di completare questa procedura entro il 28 febbraio 2013. Dopo tale data, la vecchia risorsa creativa verrà rimossa dal portale e non sarà più accessibile. Dopo la data di scadenza, chiunque abbia quel codice sul proprio sito non potrà più ricevere risorse.

Nota: se sei iscritto a un qualunque programma ePN europeo, non è richiesta alcuna azione da parte tua. Questo messaggio è rivolto solo ai partecipanti al programma nordamericano.

 

Abbiamo cercato di rendere questa transizione il più facile possibile per i nostri partner e siamo impazienti che tutti siano aggiornati con il nuovo look di eBay. Se hai domande, lascia un commento qui sotto.

Lo strumento Generatore link rende tutto monitorabile su eBay

Sapevi che, di tutti gli strumenti ePN, il Generatore link è quello più versatile ed intuitivo? Oltre a creare link di testo, consente di prelevare rapidamente il codice di affiliazione per rendere tracciabile qualsiasi cosa sul tuo sito (testo, immagini, video), puntando a qualsiasi pagina su eBay. I nostri affiliati su ePN ci chiedono spesso come utilizzare questo strumento per creare link tracciabili e desideriamo pertanto approfondire questo argomento.

Una cosa che non viene sottolineata quando si utilizza lo strumento Generatore link è che il campo “Aggiungi testo” è facoltativo. Puoi lasciare vuoto questo campo se non desideri creare un link di testo, ma vuoi semplicemente definire un collegamento ipertestuale per un termine o un'immagine già presente sul tuo sito per poterne tracciare le attività sul tuo account ePN.

Ecco come creare un codice di tracciamento lasciando vuoto il campo “Aggiungi testo”:

Nell'immagine riportata di seguito viene fornito un esempio dei campi dai completare (e da non completare) per il sito eBay IT con l'opzione “URL personalizzato”. NOTA: il processo è lo stesso per i programmi di altri paesi. Dopo avere immesso l'URL di destinazione desiderato nel campo “URL personalizzato”, seleziona la tua campagna, quindi clicca su “Genera link” assicurandoti di lasciare vuoto il campo “Aggiungi testo”. Il codice di tracciamento viene generato sotto “Ottieni il tuo link”.

Le opzioni disponibili per il tipo di codice sono Javascript e HTML. Seleziona l'opzione HTML e copia il codice nella casella Codice.

 

Per collegare a eBay un'immagine già presente sul tuo sito e associare i clic al tuo account di affiliato, non devi fare altro che incorporare l'immagine nel codice di tracciamento HTML copiato. Puoi anche incorporare testo o video sul tuo sito con il codice di tracciamento HTML in modo da creare link tracciabili.

Suggerimento per risparmiare tempo Se vuoi incorporare il codice di tracciamento HTML nel tuo sito in più posizioni ma facendo riferimento a pagine eBay differenti, usa il codice di base più volte per evitare di accedere ogni volta al tuo account per prelevare un nuovo codice.

L'opzione “URL personalizzato” semplifica notevolmente questa operazione. Se utilizzi questa opzione per il codice di base, ti basterà modificare l'URL di destinazione nel codice (dopo mpre=) per indirizzare il traffico verso una posizione differente. Se necessario, puoi cambiare l'ID campagna nel codice.

Tuttavia, per essere certo che il formato dell'URL di destinazione includa i caratteri ASCII (gli URL possono essere inviati solo via Internet utilizzando caratteri ASCII), puoi utilizzare questo pratico strumento di codifica per l'URL di destinazione eBay. Incolla l'URL nella casella e seleziona “Encode”. Copia quindi l'URL di destinazione codificato e incollalo dopo mpre= nel codice di tracciamento eBay. Prova lo strumento di codifica con http://ebay.com e vedi come vengono inclusi i caratteri ASCII.

Esempio di codice di tracciamento con http://ebay.com come URL di destinazione:

<a target="_self" href="http://rover.ebay.com/rover/1/711-53200-19255-0/1?ff3=4&pub=&toolid=10001&campid=XXXXXXXXXX&customid=&mpre=%20http%3A%2F%2Febay.com">http://rover.ebay.com/rover/1/711-53200-19255-0/1?ff3=4&pub=&toolid=10001&campid=XXXXXXXXXX&customid=&mpre=%20http%3A%2F%2Febay.com</a><img style="text-decoration:none;border:0;padding:0;margin:0;" src="http://rover.ebay.com/roverimp/1/711-53200-19255-0/1?ff3=4&pub=&toolid=10001&campid=XXXXXXXXXX&customid=&mpt=[CACHEBUSTER]">

Per un riepilogo di tutti i campi disponibili con lo strumento Generatore link, consulta la documentazione dell'Aiuto disponibile.

Le informazioni fornite ti sono state di aiuto? Hai altre domande? Lascia eventuali domande e commenti qui sotto. Faremo del nostro meglio per fornire una risposta.

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

È in arrivo il nuovo widget Trova pneumatici!

Con la primavera ormai alle porte  facile pensare alla prossima avventura "on the road". Per questo motivo molte persone iniziano a cercare nuovi pneumatici per le loro automobili. Per questo motivo è stato creato il nuovo widget Trova pneumatici.

Forse avete visto la presentazione del nuovo widget da parte di Danny Chang in un recente episodio TV ePN. Fino ad oggi, questo nuovo widget era riservato al sito di eBay. Adesso è finalmente disponibile per il tuo sito web in modo che sia ancora più semplice usarlo.

Il widget Trova pneumatici è disponibile dal 28 marzo, inizialmente soltanto per il programma degli Stati Uniti. Per accedere al widget, basta andare nel menu Strumenti > Widget > Trova pneumatici.

Gli utenti che visiteranno il vostro sito potranno inserire anno, modello e serie del loro veicolo per vedere subito i pneumatici disponibili su eBay per il loro veicolo.

Il widget sarà inizialmente disponibile soltanto per il programma degli Stati Uniti.Ulteriori dettagli saranno comunicati dopo il lancio.

Per il momento volevamo fornirvi in anteprima questa notizia in modo che voi possiate iniziare a pianificare il collocamento e l'integrazione del widget sul vostro sito.

Fateci tutte le domande che volete usando il campo qui sotto!

Utilizzo dello strumento di verifica delle API di eBay

Le API di eBay sono un sistema avanzato che consente di richiamare dati direttamente dai server eBay e che si differenzia dai feed, i quali sono file autonomi che contengono riferimenti a oggetti su eBay. Il sito Web del programma degli sviluppatori eBay contiene uno strumento di verifica delle API con cui valutare i risultati delle chiamate API utilizzando i vari parametri disponibili. Questo strumento può essere utilizzato direttamente da sviluppatori o collaboratori per testare le chiamate API di base prima dell'integrazione sul sito Web da parte dello sviluppatore. Presentazione completa delle API http://developer.ebay.com/quickstartguide/default.aspx

Strumento di verifica delle API  https://developer.ebay.com/DevZone/build-test/test-tool/default.aspx

Impostazione di una chiamata API

Sulla parte sinistra della pagina dello strumento sono disponibili delle opzioni per determinare il tipo e la destinazione delle chiamate API. Di seguito vengono descritte le varie sezioni, i loro scopi e i casi di utilizzo.

Scelta dell'ambiente: Sandbox o Production L'ambiente Sandbox utilizza database di verifica che non contengono oggetti e dati correnti. L'ambiente Production utilizza invece i database correnti che contengono oggetti attualmente in vendita su eBay. Utilizzate Sandbox quando verificate le chiamate inviate a eBay, ad esempio quelle nelle API Trading. Dopo la verifica, potete passare a Production per implementarla. Utilizzate Production quando estraete informazioni, ad esempio quando cercate oggetti, categorie e venditori.

Selezione dell'insieme di chiavi Questa sezione viene compilata automaticamente dopo aver impostato le chiavi di sviluppo utilizzando la pagina dell'account dello sviluppatore.  https://developer.ebay.com/DevZone/account/default.aspx

Selezione delle API Sono disponibili diverse API per svolgere diverse funzioni. Le API Shopping e Finding servono a cercare oggetti in vendita. Le API Trading servono a mettere in vendita oggetti e altro. Una guida completa alle funzioni di ciascuna delle API è disponibile nel centro documentazione (http://developer.ebay.com/support/docs/default.aspx). In questo articolo viene descritto principalmente l'utilizzo delle API Finding.

Selezione di una chiamata API In ciascuna API è disponibile una serie di chiamate che potete fare verso le API in questione. Ad esempio, nelle API Finding la chiamata più utile e più comune è findItemsAdvanced, che offre la maggiore flessibilità nel trovare gli oggetti. Le API Finding contengono anche altre chiamate, ad esempio per trovare oggetti in base alla categoria o al nome del Negozio. Una guida completa alle funzioni di ciascuna chiamata è disponibile nel centro documentazione (http://developer.ebay.com/support/docs/default.aspx).

Selezione di un modello Dopo che avete impostato il tipo di chiamata e siete pronti a utilizzarla, potete cambiarne i criteri di ricerca. Si tratta di un modo rapido per aggiungere alcuni campi dei criteri di ricerca di esempio nel campo della richiesta, sulla destra. Potete modificare o rimuovere questi elementi in qualsiasi momento. Se selezionate "Full, generic", avrete a disposizione dei campi vuoti nel riquadro XML Request.  Se selezionate "Partial, pre-filled", vi vengono mostrati alcuni campi di esempio di base già compilati. Questa opzione è utile se non avete molta familiarità con lo strumento e volete abituarvi a usarlo per fare ricerche. Per vedere un esempio che includa i parametri di tracciamento di ePN, selezionate l'opzione "Full, generic": verranno mostrati all'interno dei tag <affiliate>.

Selezione di variazioni di chiamata/campi da includere I contenuti di questo riquadro dipendono dal modello selezionato e costituiscono un modo rapido per aggiungere campi di ricerca al riquadro XML Request. Se il modello è "Full, generic", potete scegliere se aggiungere solo i campi obbligatori oppure tutti i campi possibili. Nel secondo caso, verranno aggiunti tutti i campi possibili al riquadro XML Request sulla destra. Da qui potete esaminarli uno per uno e decidere se utilizzarli o meno. Ad esempio, potreste voler cercare utilizzando parole chiave, ma senza specificare la categoria. Per farlo, utilizzate la riga <keywords>stringa</keywords> e aggiungete le parole chiave che desiderate. Poi eliminate la riga <categoryId>stringa</categoryId>  dal riquadro. Se procedete così per tutti i campi possibili, potete vedere tutte le possibilità e sfruttare al meglio le chiamate API.

Selezione della versione della richiesta di chiamata Come regola generale, non è necessario cambiare questo valore, che si usa solo in circostanze particolari, ad esempio quando sono state apportate modifiche a un'API che hanno causato problemi.

Selezione dell'ID del sito Esistono vari siti eBay per diversi scopi, ad esempio i siti generali nei vari paesi o il sito di eBay Motori negli Stati Uniti. Gli oggetti messi in vendita nel Regno Unito vengono inseriti nel sito britannico, quelli messi in vendita in Germania nel sito tedesco. Aree diverse hanno diversi elenchi di categorie, in base alle esigenze della lingua e di categorizzazione del paese. Potete effettuare una chiamata API solo a un unico sito eBay, che va specificato. Per effettuare una chiamata a più siti dovete creare più chiamate API.

Impostazione dei valori della richiesta

Dopo avere impostato la chiamata API da effettuare potete utilizzare la parte destra della pagina dello strumento per cambiarne i valori della richiesta. Di seguito vengono descritte le funzioni di ciascuna sezione.

Web Service URI (Endpoint) Qui è riportato l'URL Web delle API in uso. Questo campo viene compilato automaticamente in base a quanto impostato nel riquadro "Select an API", ma potete modificarlo manualmente.

HTTP Headers Queste intestazioni vengono compilate automaticamente in base a quello che avete scelto durante l'impostazione della chiamata API, sulla sinistra. Potete modificare questi valori manualmente, ma non è necessario.

XML Request Questo riquadro contiene i dati che verranno inviati alle API e determina che cosa viene restituito. I parametri di ricerca sono contenuti all'interno dei tag XML, ad esempio: <entriesPerPage>2</entriesPerPage>. Prima di effettuare la chiamata, potete modificare i valori tra i tag (in questo caso "2"). Questi esempi precompilati sono utili per capire come utilizzare questa parte dello strumento; per consultare la documentazione completa relativa a ciascun parametro, visitate il centro documentazione (http://developer.ebay.com/support/docs/default.aspx).

Visualizzazione dei risultati

Dopo aver scelto tutti i parametri, inviate l'interrogazione: i risultati verranno mostrati nel riquadro Call Response. La risposta è in formato XML ed è simile a quanto mostrato qui:

Se non ottenete alcun risultato, modificate la chiamata rendendola meno specifica. Se siete soddisfatti della chiamata, potete integrarla nel sito Web (https://developer.ebay.com/quickstartguide/).

Esempio d'uso

Vediamo ora un esempio pratico di come utilizzare lo strumento API per ottenere il seguente obiettivo: vedere un elenco di pantaloncini blu disponibili per acquisto immediato nel Regno Unito.

1. Selezionate l'ambiente "Production", visto che state cercando oggetti in vendita su eBay.

2. Selezionate le API Finding, visto che state cercando oggetti.

3. Utilizzate la chiamata findItemsAdvanced per specificare parametri avanzati per trovare un determinato tipo di oggetto.

4. Scegliete il modello "Full, generic" e includete nella chiamata tutti i campi possibili. Questo vi consente di utilizzare facilmente tutti i parametri necessari e di rimuovere quelli superflui.

5. Impostate l'ID del sito su UK.

6. Scegliete la categoria dei pantaloncini.  La pagina delle categorie di eBay (http://listings.ebay.co.uk/) può aiutarvi a trovare l'ID di categoria che cercate. Anche lo strumento per categorie CGMlab (http://ebay.cgmlab.co.uk/tool-categorytree.php)può fornirvi dettagli sulle categorie disponibili.

7. Impostate i filtri oggetto in modo da includere le inserzioni a prezzo fisso e quelle con formato Compralo Subito e Oggetto del Negozio eBay, i cui oggetti possono essere acquistati immediatamente. Elenco completo dei filtri oggetto per findItemsAdvanced: (http://developer.ebay.com/DevZone/Finding/CallRef/types/ItemFilterType.html).

8. Impostate un filtro di aspetto per trovare solo oggetti il cui colore principale (Main Colour) è blu (Blues). Gli aspetti disponibili all'interno di una categoria possono essere controllati nella pagina delle categorie, in questo caso qui: (http://clothes.shop.ebay.co.uk/Shorts-/15689/i.html?LH_LocatedIn=1&_armrs=1&_dmd=1&_mdo=Clothes-Shoes-Accessories&_mspp=&_pcats=1059%2C11450&_salic=3). Ulteriori documenti sui filtri di aspetto sono disponibili nella documentazione sulle chiamate (http://developer.ebay.com/DevZone/Finding/CallRef/findItemsAdvanced.html#Request.aspectFilter).

9. Specificate i parametri di tracciamento ePN. L'ID di rete di eBay Partner Network è 9; utilizzate il tag trackingId per l'ID campagna.  Il tag <geoTargeting> verrà usato in futuro; impostate il valore su 0.

10. Eliminate eventuali campi non utilizzati in XML Request. Poiché avete scelto di includere tutti i campi possibili, per poter aggiungere facilmente ciò che volete, ci saranno molti campi vuoti inutilizzati. Dovete eliminarli per non condizionare i risultati. La chiamata completa dovrebbe avere un aspetto simile a questo:

11. Dopo avere eseguito la chiamata, vengono restituiti i risultati. Qui sono disponibili tutti i dettagli sulla chiamata e gli oggetti restituiti, compresi i messaggi di errore nel caso di chiamata non riuscita. Qui potete modificare qualsiasi parametro di impostazione della chiamata, inviarla di nuovo e fare vari tentativi per capire come ottenere i risultati migliori.

Opzioni di implementazione

Lo strumento di verifica delle API è un ottimo modo per vedere le chiamate API e usare le varie opzioni per ottenere la chiamata che soddisfa al meglio le vostre esigenze. Sono previste varie opzioni per implementare la chiamata API e vari formati per la chiamata stessa.  Chiamate API Finding di esempio per formato XML e URL standard sono disponibili qui:

http://developer.ebay.com/DevZone/finding/CallRef/findItemsAdvanced.html#Samples

Per informazioni più generali su tutte le opzioni per i formati di richiesta e risposta, consultate questa pagina:

http://developer.ebay.com/DevZone/finding/Concepts/MakingACall.html