Aggiornamento 5/11/12: caratteri jolly nelle ricerche eBay

Come annunciato in precedenza, eBay non consente più l'uso di caratteri jolly nelle ricerche, comprese le ricerche basate su Web e applicazioni mobile, le ricerche avanzate e le funzioni API. Abbiamo lavorato con il nostro team tecnico per redigere documenti sulle migliori strategie da utilizzare e sulle soluzioni ottimali per incrementare gli affari.

Le query con caratteri jolly includono un asterisco (*) nelle ricerche per parola chiave. L'asterisco ha lo scopo di trovare tutte le parole che iniziano con le lettere indicate. Ad esempio, la ricerca per parola chiave vesti* restituisce le inserzioni contenenti una delle seguenti parole nel titolo: vesti, vestito, vestiti, vestire, vestiario e così via .

Soltanto lo 0,35% di query eBay contiene caratteri jolly, ma il supporto di tali query richiede capacità eccessive. Le query con caratteri jolly possono avere un considerevole impatto sulla reattività del sito, ovvero sulla capacità di rispondere alle ricerche di tutti gli utenti, soprattutto negli orari di maggiore congestione.Per garantire la reattività del sito, si tende a scoraggiare l'utilizzo delle ricerche con caratteri jolly e ad adottare invece lo stesso approccio di eBay che fornisce l'opzione di riscrittura automatica delle query. Tale opzione consente di cogliere l'intenzione della query e di adattarla in modo che restituisca gli oggetti desiderati. Inoltre, vengono forniti operatori di ricerca come l'esclusione e la formulazione di frasi per gli utenti che desiderano un controllo più preciso delle query.

 

Formulazione di query di ricerca efficaci senza caratteri jolly

La ricerca senza caratteri jolly prevede due approcci distinti.

Il primo approccio consiste nell'esecuzione di una query di ricerca per parola chiave semplice. eBay migliora costantemente l'elaborazione delle ricerche (http://hughewilliams.com/2012/03/19/query-rewriting-in-search-engines/) per fare in modo che gli utenti trovino più facilmente ciò che desiderano. Dopo essere stata elaborata, una query può includere molte varianti delle parole iniziali ed essere estesa a più categorie e ad altri dati correlati all'oggetto. Ad esempio, se un utente digita borsette gucci, l'elaborazione può modificare tale query per cercare (gucci o Marchio:Gucci) e (borsetta, borsette, borsa, borse, Categoria:Borsette). In molti casi, le ricerche per le quali un anno fa venivano utilizzati caratteri jolly ora possono essere eseguite in modo più efficace come ricerche per parola chiave.

Considera la ricerca sciarp* anne klein. Lo scopo della ricerca è restituire le inserzioni relative a sciarpe Anne Klein indipendentemente dal fatto che il venditore abbia utilizzato nel titolo sciarpa, , sciarpe o sciarpina. Tuttavia, tutte queste inserzioni sono restituite anche dalla ricerca semplice per parola chiave sciarpa anne klein, in aggiunta alle inserzioni della categoria Sciarpe, anche se il titolo non contiene la parola sciarpa o sciarpe. La ricerca per parola chiave inoltre, al contrario della ricerca con caratteri jolly, offre il vantaggio di mostrare anche le inserzioni che non contengono Anne Klein nel titolo. Un altro esempio è la query tend* pieghe*, che può essere sostituita dalla ricerca per parola chiave semplice tende a pieghe per restituire tutte le inserzioni con la parola pieghe, pieghettata o pieghettate nel titolo che contengono anche la parola tenda o tende o sono messe in vendita nella categoria Tende.

Il secondo approccio è l'uso di query avanzate complesse. In questi casi, il modo più diretto per sostituire un carattere jolly è elencare le parole separandole con virgole e racchiudendole tra parentesi. Ad esempio, se la query di ricerca è minifig* lego -lott* , è possibile riscriverla come lego (minifigure) -(lotto, lotti) oppure come lego (minifigure) -lotto -lotti. Questa ricerca restituirà le inserzioni contenenti le parole lego e minifigure ma senza lotto o lotti. Le parentesi () consentono di elencare le alternative. Il segno meno – consente di escludere determinate parole.

In generale, tutti gli operatori della ricerca avanzata, come l'esclusione, gli elenchi di opzioni e la formulazione di frasi, possono essere utilizzati per perfezionare le ricerche. Ad esempio, per limitare ulteriormente i risultati, è possibile utilizzare le virgolette " " per mostrare solo i risultati in cui le parole racchiuse tra virgolette compaiono l'una accanto all'altra e nell'ordine specificato. Se l'utente sta cercando un filtro per macchina da caffè, la ricerca della frase intera "filtro macchina da caffè" restituirà solo le inserzioni contenenti nel titolo l'esatta sequenza delle parole specificate; i risultati non includeranno invece le inserzioni nel cui titolo sia riportato "macchine da caffè con filtri".

Le ricerche avanzate non utilizzano alcuna delle espansioni automatiche applicate dalle ricerche per parole chiave semplici. Pertanto, la query per i filtri delle macchine da caffè deve essere scritta come ("filtro macchina da caffè", "filtri macchina da caffè") per estendere la ricerca di filtro anche a filtri, opzione che sarebbe stata inclusa automaticamente in una query semplice. Allo stesso modo, nell'esempio di ricerca avanzata precedente è necessario specificare sia -lotto che -lotti.

Il nostro consiglio agli utenti è il seguente: prova prima con ricerche per parola chiave semplici, che possono essere facilmente combinate con la categoria e altri vincoli come il prezzo. Soltanto in caso di necessità, passa alle ricerche con operatori avanzate.

Siamo consapevoli del fatto che potresti avere delle domande. Abbiamo stilato un elenco di Domande frequenti che ti consentiranno di trovare una risposta a molte delle tue domande. Nel caso in cui non trovassi una risposta nelle Domande frequenti, lascia un commento di seguito. Faremo del nostro meglio per fornirti una risposta.