Quattro errori che possono portare gli utenti ad annullare l'iscrizione alle email

Sappiamo che le email di marketing possono essere uno strumento molto efficace se utilizzate correttamente. Ma, come molti di noi possono confermare, vi sono alcune cose che possono portare gli utenti ad annullare l'iscrizione. Sul blog di Econsultancy hanno identificato i quattro errori più comuni che un marchio può commettere quando invia email agli utenti per pubblicizzare i suoi prodotti:

1. Troppe email

Non c'è nulla che infastidisce di più gli utenti dell'inutile disordine nella loro casella di posta. Provate invece a fare di più con meno. Utilizzate contenuto accattivante che aggiunga valore incoraggiando gli utenti ad agire.

2. Mancanza di rispetto delle preferenze

Se date agli utenti la possibilità di scegliere il tipo di contenuto che vogliono ricevere e con quale frequenza, rispettate i loro desideri. Altrimenti rischiate di perderli o peggio, di farli arrabbiare.

3. Informazioni non pertinenti

Quando un utente si iscrive alla vostra lista di distribuzione ha determinate aspettative. Ad esempio, se mi iscrivo alla lista di distribuzione di un grande magazzino come utente di sesso maschile e ricevo messaggi relativi a vestiti da donna, queste informazioni non mi sono utili.

4. Incoerenza

Gli iscritti alla lista di distribuzione si aspettano che le informazioni vengano presentate in un certo modo. Utilizzate lo stesso aspetto e stile in tutte le email e inviatele sempre dallo stesso indirizzo. Questo tipo di coerenza infonderà maggiore fiducia nel vostro marchio.

Potete leggere tutto l'articolo nel blog di Econsultancy.

Quali altri errori commettono le aziende che inviano email di marketing? Per quanto mi riguarda, non mi piace iscrivermi a quella che sembra una fonte di informazioni e che invece si rivela esclusivamente uno strumento di vendita. Che cosa vi infastidisce di più nelle email? Lasciateci i vostri commenti qui sotto.