Suggerimenti e consigli sugli URL di provenienza

Come specificato in alcuni post recenti, stiamo cercando di migliorare la trasparenza e l'accuratezza degli URL di provenienza relativi al traffico inviato tramite i link di eBay Partner Network. L'URL di provenienza è l'indirizzo della pagina in cui l'utente si trova quando clicca su un link. In altre parole, se un utente si trova nella Pagina A e clicca su un link per passare alla Pagina B, l'URL di provenienza è l'indirizzo della Pagina A. Per noi è importante sapere su quali siti appaiono gli annunci eBay in modo da avere un quadro completo per la valutazione della qualità del traffico inviato da ciascun publisher.

Ti chiediamo, pertanto, di verificare che i tuoi siti Web o gli strumenti che utilizzi inviino URL di provenienza corretti a eBay quando il traffico viene indirizzato tramite link affiliati.

Per semplificare questo processo, scriveremo una serie di post utili per far sì che vengano inviati di URL di provenienza corretti quando gli utenti cliccano sui tuoi link.

Il primo post sarà dedicato ai suggerimenti per alcuni casi di utilizzo che possono causare URL di provenienza sconosciuti. Inoltre, verranno descritti alcuni strumenti che puoi utilizzare per verificare l'accuratezza degli URL di provenienza inviati.

1.    I browser non possono inviare un URL di provenienza da un server HTTPS a un server HTTP. Quindi, se il tuo sito HTTPS contiene link a eBay, il referrer verrà rimosso. Puoi modificare manualmente i link in modo che utilizzino HTTPS oppure utilizzare lo script urchin.js di Google Analytics per modificare i link dei clic da HTTP in HTTPS. In alternativa, puoi provare a posizionare i link affiliati solo in parti non HTTPS dei tuoi siti.

2.    In alcuni browser l'apertura di una nuova finestra con un comando Javascript (ad esempio window.location.href o window.open) provoca l'eliminazione dell'URL di provenienza. Invece di utilizzare Javascript per aprire una nuova finestra, usa l'elemento href del tuo link con target=”_blank” per aprire il link eBay e utilizza un evento onclick per qualsiasi comportamento che vuoi associare al clic effettuato sul link (incluso il monitoraggio dei clic, che verrà descritto di seguito).

Ecco un link di esempio: <a href=”http://www.ebay.com” onclick=”myFunction();” target=”_blank”>eBay Link</a>.

3.    Per svariati motivi, alcuni publisher effettuano il link a una pagina intermedia (ad es. http://www.mysite.com/redirect.php?location=www.ebay.com) prima di inviare l'utente a eBay. Ciò può causare due problemi: 1) può comportare l'eliminazione dell'URL di provenienza e 2) fa apparire uguali tutti gli URL di provenienza inviati. Per utilizzare una pagina intermedia in modo corretto, applica un reindirizzamento 301 alla pagina per reindizzare gli utenti a eBay. Puoi quindi utilizzare una delle tecniche descritte di seguito per verificare che l'URL di provenienza venga inviato dopo il reindiizzamento.

4.    Molti publisher utilizzano Google Analytics per monitorare l'attività del proprio sito, ma alcune implementazioni causano l'eliminazione degli URL di provenienza. Il modo migliore di impostare il monitoraggio di Google Analytics consiste nell'utilizzare l'elemento href del tuo link per aprire il link eBay e nell'utilizzare un evento onclick per attivare le chiamate di monitoraggio di Google Analytics.

Ecco un esempio:

5

5.    Abbiamo identificato quattro strumenti con i quali i publisher possono verificare che l'URL di provenienza venga inviato, ma le opzioni disponibili sono molto più numerose. •    HttpWatch (plugin per IE e Firefox). Per iniziare a utilizzare HttpWatch, segui le fasi descritte di seguito:

1 234

•    Live HTTP Headers (plugin solo per Firefox) •    Su Oxford Journals è disponibile una pagina che consente di vedere il referrer inviato (istruzioni disponibili all'indirizzo http://www.oxfordjournals.org/help/techinfo/ipcheck.html). Se reindirizzi il link a questa pagina invece che a eBay, puoi verificare se stai inviando un URL di provenienza. •    Puoi effettuare il reindirizzamento alla tua pagina di test invece che a eBay e verificare la presenza del referrer nei registri del server. Controlla gli aggiornamenti per scoprire le ulteriori raccomandazioni su come migliorare la trasparenza.

Il team di eBay Partner Network