Tendenze stagionali e relativo impatto sull'EPC

Sappiamo tutti che le vendite al dettaglio tendono ad aumentare quando ci si avvicina al periodo delle vacanze natalizie, quando tutti sono a caccia di regali, e all'inizio dell'anno, quando si cercano le offerte migliori nei saldi di gennaio. Le vendite inoltre tendono a diminuire durante i mesi estivi, soprattutto per i rivenditori online, in quanto questo è il periodo in cui di solito si va in vacanza e la maggior parte della gente preferisce stare all'aperto piuttosto che seduta alla scrivania a navigare su internet. eBay non fa eccezione: i clic diminuiscono nel corso dell'anno per poi aumentare vertiginosamente con l'approssimarsi delle vacanze natalizie, allo stesso modo del tasso di conversione dal clic alla vendita. Infatti, sebbene si continui a navigare in Internet, si fanno meno acquisti al di fuori dei periodo di picco per lo shopping. Poiché il tasso di conversione riveste un ruolo importante nella determinazione dell'EPC in base all'algoritmo del sistema QCP (Quality Click Pricing), è più probabile che ci siano fluttuazioni stagionali dell'EPC, in modo analogo al precedente sistema CPA (Cost Per Action).

x

Tasso di offerte/acquisti Compralo Subito per visita come indice per il sito USA nel 2009

Le tendenze stagionali variano da paese a paese, soprattutto in estate. In Francia, in Italia e in Spagna solitamente le vacanze estive sono molto lunghe nei mesi di luglio e agosto. Non è lo stesso per Stati Uniti, Regno Unito e Germania. Pertanto, la drastica riduzione delle vendite e del tasso di conversione in questi paesi è meno pronunciata. Tuttavia, uno dei vantaggi dell'estate (a parte il tempo atmosferico), che abbiamo riscontrato dalla nostra esperienza in altri canali di marketing su Internet e dai commenti dei publisher, consiste nel fatto che l'acquisto di traffico spesso ha costi più bassi in questo periodo, in quanto la richiesta di pubblicità è inferiore. Pertanto, sebbene le commissioni per clic (EPC) possano diminuire, i margini sono spesso stabili.

Le variazioni stagionali dipendono anche dal tipo di prodotti promossi sul sito. Ad esempio, se hai un sito sulla pesca, un passatempo prevalentemente estivo, le tue statistiche saranno molto differenti rispetto a quelle di un sito che offre i regali di Natale più richiesti. Gli animali domestici Zhu Zhu (più noti come giocattoli Go-Go in Europa) rappresentano un buon esempio per il 2009, come i videogiochi Wii Fit per il 2008.

Infine, quando valuti le modifiche apportate al tuo sito, ricorda di prendere in considerazione le tendenze stagionali. Ad esempio, se hai apportato una modifica a una campagna all'inizio di gennaio, non otterrai una visione accurata confrontando il tuo EPC nel periodo precedente alla vacanze natalizie con quello del periodo successivo senza una rettifica che tenga conto del naturale calo delle vendite. Per apportare modifiche che tengano conto della stagionalità, puoi utilizzare il grafico riportato sopra oppure, se sei un membro di eBay Partner Network da più di un anno, dai un'occhiata alle tue tendenze stagionali del 2009 e applica le stesse tendenze ai dati di quest'anno. In alternativa, se ne hai la possibilità, puoi eseguire il test AB. Un altro metodo da provare se hai più siti consiste nell'apportare modifiche soltanto su un sito e quindi confrontare i risultati con quelli degli altri siti.

In sintesi, è probabile che il tuo EPC diminuisca gradualmente a partire da marzo per ricominciare ad aumentare a settembre, anche se le tendenze stagionali variano in base al programma e al tipo di prodotto promosso. Ricorda che la stagionalità è sempre presente, sia con il modello CPA precedente sia con il sistema QCP, e ciò che conta è il miglioramento o la stabilità dei margini. Pertanto, continua a ottimizzare le tue campagne per essere in controtendenza e prova a dare un'occhiata ad alcuni dei nostri articoli sulle migliori strategie da implementare.